parallax background
Transformers – L’ultimo cavaliere
dicembre 7, 2016
Rogue One
dicembre 18, 2016

Oggi ospito con grandissimo piacere Legio M Ultima alla decima tappa del suo blog tour. Di seguito la presentazione dei due protagonisti della storia. In realtà esiste un altro incontro che mi sarebbe piaciuto proporvi e probabilmente lo farò nei prossimi giorni (una tappa extra), ma richiede un mio intervento che in questi giorni non riesco a mettere in campo. Ciancio alle bande! Ciando alle bancie! Insomma Azia ed Elios.

 
E lios Tigrane è un nome adattato alla vita del momento, visto che a dire in giro di avere circa 2635 anni, decade più, decade meno, forse a malapena un ubriaco su dieci ci crederebbe. Gli altri gli direbbero che l'ubriaco è lui. Benedetto, o maledetto?, assieme ad altri quattro da Poseidone, dopo molte prove viene insignito del titolo di generale del mare e dotato di un'armatura e una spada intrisi della magia di Poseidone/Nettuno, loro dio protettore. Le sue vicende antiche, al pari di quelle degli altri quattro, usciranno in un ipotetico remoto futuro come storie a se stanti, tuttavia Elios rimane una figura chiave essendo lui uno dei fondatori della Specula e, di conseguenza, della Legio M Ultima. Viaggia sotto mentite spoglie, mantenendo un basso profilo, insieme con la coorte XII dove a lungo sarà sospettato di essere una spia dell'Assemblea Magistralis dopo la rimozione forzata di Azia dalla squadra.

Amante delle comodità, non disdegna del buon sesso (nota del blogger: chiamalo scemo!) quando capita, tuttavia difficilmente si impegna seriamente con una donna e non è solo il segreto e la longevità che lo accompagnano a frenarlo, quanto il fatto di aver già dato in passato e di non voler più rischiare di passare quel dolore ancora. Porta un orecchino ricavato da un dente di squalo, molto vecchio e molto usurato, ultimo ricordo della moglie Nefti.

Subentra nella coorte XII all'uscita di Azia, ma per motivi ben diversi da quelli presunti dagli altri, la cosa però non lo tocca e lascia credere. Ben presto si dimostrerà un valido membro del gruppo, capace di districarsi in ambito urbano in molte cose. Su di lui e sulla sua vita ci sarebbe da scrivere un trattato bello lungo, diciamo che qui abbiamo un po' riassunto le cose. Calmo e posato, non è tipo però da mandarle a dire a nessuno e quando serve sa non solo menar le mani, ma lo fa anche con una perizia dettata da millenni, letteralmente!, di esperienza. E sì, come atlantideo ha visto il suo mondo e la sua vita eredità di una civiltà millenaria scomparire nel volgere di pochi, incancellabili minuti.

A zia Medea Rubinia Antinea, invece, è tutt'altro paio di maniche. La sua calma è una gelida maschera di marmo che si mette addosso e così facendo è in grado di far saltare i nervi anche un santo cristiano. Fredda, calcolatrice, manipolatrice. Medea è tutto questo e anche peggio, tenuta a freno dalla calorosa, irruenta e avventata Azia le due si litigano per lungo tempo il controllo dell'unico corpo rimasto loro. Restia a qualsiasi forma di contatto fisico a memoria delle devastanti esperienze con il defunto (e a dire di molti non compianto) marito, riscopre poco alla volta il calore prezioso della vera amicizia. E in futuro, chissà, magari potrebbe capire che l'amore esiste davvero e non è una favola buona solo per poeti e poveracci.
 
 

Tappe del BlogTour

  • 12/12 Tappa 1: Incipit - Un lettore è un gran sognatore
  • 13/12 Tappa 2: Conosciamo i Demiurghi - L’antico calamaio
  • 14/12 - Tappa 3: I personaggi: Pendaran e Minea - Il bosco dei sogni fantastici
  • 15/12 - Tappa 4: Ambientazione: alla scoperta della Specula - La setta dei poeti estinti
  • 16/12 - Tappa 5: Estratti salienti - Aratak blog
  • 17/12 - Tappa 6: I personaggi - Domiziano ed Elettra - Lande percorse
  • 18/12 - Tappa 7: Cover reveal - L'isola di Skye
  • 19/12 - Tappa 8: I personaggi - Gautighot Germanicus ed Eliogabalo Silente - I mondi fantastici
  • 21/12 - Tappa 10: I personaggi - Azia ed Elios - Insecta blog
  • 22/12 - Tappa 11: La recensione - Le tazzine di Yoko

Lascia un commento